Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Legalità Economica: l’ Educazione che Manca



Legalità Economica: l’ Educazione che Manca
Vota Questo Articolo

La Guardia di Finanza in collaborazione con il M.I.U.R e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha sviluppato un progetto rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie che  mira a creare e diffondere il concetto di sicurezza economica e finanziaria, affermando il principio della “convenienza” della legalità economico finanziaria, puntando a stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dalla Guardia di Finanza .
Nella sostanza il progetto si articola in una serie di incontri tra gli uomini delle fiamme gialle e gli studenti nell’ottica della spiegazione delle dinamiche della lotta agli illeciti fiscali, alle falsificazioni, alla contraffazione, e all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti.
Come si legge in una nota della Guardia di Finanza lo scopo primario è quello di aiutare i ragazzi “ad apprezzare il valore della legalità economica, non per paura delle relative sanzioni, ma per la sua utilità sociale ”.

 

Progetto Guardia di Finanza

All’interno di questo percorso educativo si inserisce anche un concorso che rende gli studenti protagonisti attivi dal titolo “ Insieme per la legalità”, la cui partecipazione è aperta a tutti gli studenti della scuola primaria e secondaria dell’intero territorio nazionale e avrà scadenza il prossimo 30 aprile.
Ciascun partecipante è chiamato a sviluppare un elaborato scegliendo tra tre distinte sezioni:
a) sezione grafica: disegno, collage, mosaico, fumetto;
b) sezione audio-video: cortometraggio, spot, clip musicale per una durata massima 3 minuti;
c) sezione fotografica: fotografia a colori, in bianco e nero, fotomontaggio.
Come ogni concorso, anche questo prevede dei premi finali diversificati in base al grado della scuola di appartenenza e spaziano da un soggiorno montano di 7 giorni a un corso di vela a una minicrociera su una nave scuola.
Per approfondire le modalità di partecipazione  al concorso è possibile consultare i siti www.istruzione.it oppure www.gdf.gov.it. Entro il 30 aprile gli elaborati dovranno pervenire sulla casella di posta elettronica educazione@gdf.it.
Fonti: Gdf.gov.it / Istruzione.lombardia.it

Foto: newsabruzzo

 

Pinterest

Leave a Reply