Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Il COCER della Guardia di Finanza denuncia la violazione del principio di rappresentatività



Il COCER della Guardia di Finanza denuncia la violazione del principio di rappresentatività
Vota Questo Articolo

I Marescialli delegati Cocer della Guardia di Finanza hanno reso pubblica una nota per rivendicare la proporzionalità negli organismi di rappresentanza. In questo senso considerano che “all’unanimità denunciano che si opporranno con tutti i mezzi di Legge qualora venisse violato il principio di rappresentatività che deve necessariamente basarsi sulle quote proporzionali delle categorie rappresentate”.

 

I marescialli ricordano le modifiche che sono state introdotte nella legge, con l’inserimento della categoria sovrintendenti:  “attraverso la previsione dell’invarianza del numero complessivo dei delegati e dei costi, è stato attuato il principio del dividi et impera, portando al collasso gli organi rappresentativi”. In questo senso lamentano che “sin da subito è sempre stata netta la contrarietà alle disposizioni contenute nel provvedimento normativo approvato, in quanto assolutamente incoerente rispetto alle istanze di riforma della rappresentanza militare da tempo manifestate e i  proponenti se ne assumeranno le responsabilità”.

 

I rappresentanti della Guardia di Finanza si mostrano inflessibili e affermano che “non si rinuncerà ad un solo delegato, il principio  della proporzionalità dovrà riguardare tutte le categorie che compongono i vari COBAR, COIR e COCER  quindi ufficiali, marescialli, sovrintendenti, appuntati e finanzieri”. Per concludere, aggiungono che la “legge è una sola  ed è UGUALE per tutti. Si diffida  dall’avviare le consultazioni elettorali dei nuovi organismi di rappresentanza forzando, eventualmente,  la norma a discapito solo di una categoria”.

 

 

Pinterest

Leave a Reply