Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Niente pensioni anticipate per i professori: così ha deciso la Consulta!



Niente pensioni anticipate per i professori: così ha deciso la Consulta!
5 (100%) 1 Vota Questo Articolo

Il decreto legge 81 sulla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro stabilisce e sancisce il ” il rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, anche con riguardo alle differenze di genere, di età e alla condizione delle lavoratrici e dei lavoratori immigrati”. Il decreto è poi stato integrato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106,  che ha introdotto alcune rilevanti novità, tra le quali l’ introduzione del rischio di stress correlato al lavoro.
E’ a questo che il medico specialista e componente del Collegio Medico della ASL di Milano, Vittorio Lodolo D’Oria,  si è appellato per commentare la decisione della Consulta di negare la pensione anticipata ai professori: “Gli insegnanti sono i lavoratori sottoposti al maggior rischio di suicidio”.
Studi internazionali legati a patologie psichiatriche e oncologiche hanno dimostrato che, in particolare, i docenti italiani sono maggiormente sottoposti al rischio di disturbi psichiatrici.
Gli insegnanti “sono maggiormente soggetti alle patologie psichiatriche per numerosi motivi”, continua il professor Lodolo D’Oria; tra tutti “il fatto che si è rotto l’asse genitori-insegnati a sfavore di questi ultimi”. Diversamente dal passato, infatti, padri e madri tendono a difendere a spada tratta i propri figli denigrando il lavoro degli insegnanti.
“Per non parlare del fatto che l’Italia è tra i Paesi europei dove guadagnano in assoluto di meno. Tutto ciò, ne ha reso il compito sempre più difficile e si sentono isolati, frustrati”. D’altra parte, il rappresentante dei medici afferma non spiegarsi “perché, a differenza di altre categorie di appartenenti alla pubblica amministrazione, i professori non possano andare in pensione 5 anni prima del compimento del 40esimo anno di servizio e percepire in questo lasso di tempo metà stipendio e la pensione intera al raggiungimento dei requisiti”. “Questa scelta è chiaramente il frutto dell’ignoranza assoluta e totale sui rischi professionali della categoria docente”, conclude lo specialista.

 

Pinterest

Leave a Reply