Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Polizia Penitenziaria. Il Dap corregge il tiro e disciplina i social



Polizia Penitenziaria. Il Dap corregge il tiro e disciplina i social
5 (100%) 3 Vota Questo Articolo

 

Apprezzo che l’Amministrazione Penitenziaria ha raccolto anche le nostre sollecitazioni (…) Il provvedimento di sospensione dal servizio, disposto dal DAP su sollecitazione del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, era infatti abnorme e sbagliato ancorché formalmente irregolare (…) Ora si avvii una inchiesta disciplinare serena e senza pregiudizi che garantisca il diritto alla difesa”. Questo il commento a caldo di Donato Capece, generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, dopo l’annuncio della revoca dei provvedimenti di sospensione dal servizio ai danni di alcuni agenti di Polizia Penitenziaria, autori di frasi stupide e gravi a commento del suicidio di un detenuto avvenuto nel penitenziario di Milano Opera.

 

Fonte: sostenitori.info

Fonte: sostenitori.info

Da subito per le associazioni di  categoria, la sospensione dal servizio era sembrata eccessiva e con nessuna giustificazione da un punto di vista legislativo; infatti un’unica circolare in merito all’uso dei social network da parte dei baschi blu è stata diramata subito dopo il fatto. A riprova che prima di allora il problema non era mai emerso, quindi non esisteva neanche un iter di carattere disciplinare da seguire.

 

Questa delibera porta sullo stesso piano sia gli strumenti tradizionali di diffusione del pensiero come giornali, radio e tv che i nuovi mezzi di comunicazione di massa come i social network, forum e chat. Partendo da questo postulato, ribadisce che “il diritto di manifestazione del pensiero e di critica in costanza del rapporto di lavoro soggiace a determinati limiti, esplicitazioni dei doveri di fedeltà, di riservatezza ed adesione ai valori ed alla missione istituzionale dell’Amministrazione, che incombono al lavoratore in quanto deducibili nella prestazione lavorativa medesima, attinenti a: continenza verbale, continenza sostanziale (verità dei fatti), rilevanza sociale delle dichiarazioni, rispetto allo status del dichiarante e alla sua platea di riferimento

 

 

 

Polizia Penitenziaria. Continua La Formazione In Ambito Giudiziario

 

 

 

 

In contemporanea a questa buona notizia, il Sappe ha diffuso anche alcuni dati in merito a un progetto formativo mirato ai componenti dell’ufficio comando ovvero coloro che svolgono mansioni di Polizia Giudiziaria sia d’iniziativa che su delega.

Tale progetto non rientra  nel piano annuale di formazione ma risponde a un’esigenza emersa durante delle verifiche sul territorio che hanno portato alla luce delle profonde diversità procedurali sul territorio.

 

In questo progetto verranno coinvolti circa 500 agenti tra comandanti di reparto, responsabili regionali  e locali degli uffici P.G., e componenti del nucleo investigativo centrale. Lo scopo finale è quello di far diventare questa fetta di personale di polizia penitenziaria, una risorsa a disposizione delle procure.

 

Va precisato che nozioni di polizia giudiziaria vengono date durante tutti i corsi di formazione, quindi un progetto del genere implica per forza una taratura rispetto alle nozioni base già acquisite che livelli i partecipanti a una base di partenza univoca.

 

 

 

Polizia Penitenziaria. Un Progetto Di Formazione Più Integrata

 

 

 

 

Proprio in questa ottica è importante anche rivisitare il programma dei corsi di formazioni del personale, affinché risponda in maniera più performante alle esigenze dell’amministrazione centrale.

Non ultimo da questo punto di vista il concetto della formazione a cascata, ovvero che  coloro che frequentano questi corsi avanzati, riportino le proprie competenze acquisite anche a livello locale verso colori che effettuano quotidianamente operazioni implicanti atti di polizia giudiziaria.

 

 

 

 

Fonte: sappe / ilnuovogiornaledeimilitari

 

 

 

 

Valentina Stipa

Pinterest

Leave a Reply