Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Scuola: necessario ingresso delle nuove tecnologie



Scuola: necessario ingresso delle nuove tecnologie
Vota Questo Articolo

Sentiamo spesso dire, anche da parte di fonti autorevoli, che la cultura e l’istruzione sono i motori fondamentali della ripresa e sviluppo; per rendere tutto questo possibile hanno assunto forte responsabilità anche la Di. S.A.L (Associazione professionale Dirigenti Scuole Autonome e Libere).

Sono loro infatti a sostenere come necessario l’apprendimento del futuro; non bisogna fossilizzarsi sul passato, ma “accettare la sfida educativa anche attraverso gli strumenti digitali e dei nuovi media”.

Sì, quindi, alle nuove tecnologie informatiche e ai tablet: queste non eliminano la cultura, anzi se usate in modo adeguate posso portare a nuove riflessioni critiche.
Che lo si voglia o meno la digitalizzazione sta entrando sempre più a far parte della vita quotidiana, anche e soprattutto dei ragazzi; nella scuola entrano nuove domande di apprendimento, nuove dinamiche mentali e nuove vie di comunicazione.

 

E’ inutile, quindi, chiudersi nel passato e rifiutare il futuro. Bisogna imparare ad utilizzare le nuove tecnologie, anche se questo richiede uno sforzo maggiore da parte degli insegnanti, che devono cambiare mentalità per trasformare quello che all’apparenza sembra un problema in un’opportunità educativa.

A questi fini, potrebbe venire utile anche una rinnovata alleanza tra docenti e genitori, per sviluppare un clima di scuola favorevole.

Ma questo non basta: per un rilancio dell’istruzione, la qualità della scuola e la diminuzione della disoccupazione giovanile sono necessari anche numerosi investimenti in formazione, tempo e materiale informatico.

Inoltre, si spera per il futuro in un rinnovamento della proposta educativa e culturale, rivalutando e valorizzando nuovamente la professione direttiva, importante per abbandonare le vecchie abitudini e aprirsi al cambiamento.

 

 

Ti potrebbero anche interessare:

- Docenti: il 30% ha problemi alle corde vocali

- Scuola: lotta contro alcol e droga

Pinterest

Un Commento a “Scuola: necessario ingresso delle nuove tecnologie”

  1. Milena I. Says:

    È già da tanto che le nuove tecnologie vengono applicate nelle scuole italiane, solo che ci vuole un po’ di tempo, deve essere un processo lento e moderato. In caso contrario i docenti non ci stiamo dietro, bisogna pensare che non siamo abituati a lavorare con queste metodologie digitalizzate e, se non abbiamo prima le cose chiare, non saremo mai in grado di spiegare niente.

Leave a Reply